ITS - Istituti Tecnici Superiori

Con le linee guida adottate con la DGR n. 1386 del 7 ottobre 2013 la regione Marche intende integrare e consolidare il sistema di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore costituito attualmente dagli Istituti Tecnici Superiori ITS e dai corsi IFTS, e facilitando altresì lo sviluppo dei Poli Tecnico Professionali (PTP) che andranno a costituire l'interconnessione funzionale tra i soggetti della filiera formativa e le imprese della filiera produttiva. 

Dopo il diploma scegli una formazione che punta al lavoro!

A partire da settembre 2011, l'offerta formativa regionale si arricchisce di un nuovo percorso di durata biennale per conseguire un diploma di specializzazione tecnica superiore: nascono gli ITS, Istituti Tecnici Superiori.
Gli ITS offrono la possibilità di formarsi, dopo il diploma, per acquisire una specializzazione specifica che possa migliorare l'accesso al mondo del lavoro.

Un'opportunità alternativa agli studi universitari, e complementare agli studi superiori, una nuova interessante possibilità, molto vicina al mondo produttivo del proprio territorio

  • il corso di studi viene ideato con l'intento di formare dei tecnici specializzati, creare profili professionali che siano in linea con le esigenze espresse dalle aziende del territorio, che al termine potranno assorbire tali figure
  • le imprese possono usufruire di sperimentazioni e ricerche innovative che si svilupperanno all'interno di questi centri di Alta Tecnologia;
  • i docenti di ruolo sono professori o formatori, ma anche professionisti che arrivano dal mondo del lavoro
  • periodi di stage consentono di stabilire subito un legame molto forte con il mondo produttivo

 

Gli ITS hanno la durata di quattro semestri, per un totale di 1800 ore

  • accedono ai percorsi, previa selezione, i giovani in possesso del diploma di istruzione tecnica (scuola secondaria superiore), coerente con l'area tecnologica di riferimento
  •  è consentito l'accesso ai candidati in possesso di altri tipi di diploma, previa frequenza di moduli di specifica preparazione, finalizzati a "riallineare" le competenze tecniche specifiche mancanti
  • requisiti indispensabili sono una buona conoscenza in informatica ed inglese. Nel percorso dovranno essere acquisite le certificazioni: ECDL avanzato, la Patente Europea del Computer, ed il livello linguistico B2 di inglese
  • i percorsi si concludono con verifiche finali delle competenze acquisite, condotte da commissioni d'esame costituite in modo da assicurare la presenza di rappresentanti della scuola, dell'università, della formazione professionale ed esperti del mondo del lavoro
  • rilasciano il diploma di Tecnico Superiore Statale
  • consentono di acquisire crediti formativi per un'eventuale, successiva, iscrizione all'università

DGR 658 - Con questa delibera l’amministrazione regionale ha approvato le modalità per la redazione dell’avviso pubblico con il quale saranno concessi contributi per misure di accompagnamento da destinare ai corsi attivati dagli  ITS delle Marche per il biennio 2014-2016. Tali modalità sono conformi al POR Marche FSE 2014-2020.

DGR 648 – Per adeguare l’offerta formativa degli ITS alle esigenze delle imprese marchigiane che operano nel settore del mobile la regione ha aggiornato il piano territoriale.


Locandina Istituti Tecnici Superiori Depliant informativo Gli ITS su Facebook

Elenco dei corsi ITS che verranno attivati nel 2014:


Gli ITS diventeranno operativi a partire dal settembre 2011 mettendo a disposizione nella Regione Marche circa 120 posti per i seguenti percorsi di specializzazione:



Per iscriversi occorre rivolgersi direttamente agli istituti di interesse

Presentazione ITS - Istituti Tecnici Superiori

Giovedì 26 maggio 2011 presso la Sala auditorium della Fiera di Ancona (Largo Fiera della Pesca, II) ha avuto luogo la presentazione degli ITS - Istituti Tecnici Superiori.

A illustrare le peculiarità del progetto sono stati Marco Luchetti, Assessore regionale al Lavoro e al Diritto allo Studio, Michele Calascibetta, direttore Ufficio Scolastico Regionale, Raimondo Murano del Ministero dell'Istruzione, Graziella Cirilli dirigente del settore Formazione e Istruzione della Regione Marche e i rappresentanti dei tre nuovi ITS.

Presentazione dell'evento - Interventi - Programmazione
La struttura degli ITS


Il Governo dell'ITS è affidato alla fondazione di partecipazione. Gli ITS potranno configurarsi attraverso tale istituto sottoposto al controllo prefettizio di ciascuna provincia; i soggetti promotori/fondatori sono

  • Istituto di istruzione secondaria superiore, statale o paritario, ubicato nella provincia sede della fondazione
  • Struttura formativa accreditata dalla Regione per l'alta formazione ubicata nella provincia sede della fondazione
  • Impresa del settore produttivo e/o associazione cui si riferisce l'istituto tecnico superiore
  • Dipartimento universitario o altro organismo appartenente al sistema della ricerca scientifica e tecnologica
  • Ente locale (comune, provincia, città metropolitana, comunità montana);
  • Altri (in relazione alle indicazioni delle Regioni)

Possono divenire Fondatori, a seguito di delibera adottata a maggioranza assoluta dal Consiglio di indirizzo, le persone fisiche e giuridiche, pubbliche o private, gli enti o agenzie che contribuiscano al Fondo di dotazione o al Fondo di gestione nelle forme e nella misura determinata dal Consiglio stesso.

Avviso pubblico - Linee Guida - Allegati

Nuovo avviso pubblico: DDPF 277/IFD 2015