Ammortizzatori sociali in deroga 2009

Per ammortizzatori sociali si intende un complesso ed articolato sistema di tutela del reddito dei lavoratori che sono in procinto di perdere o hanno perso il posto di lavoro. Questo sistema è definito da specifiche norme di legge. Tra i principali troviamo la cassa integrazione guadagni (CIGS e CIGO), i contratti di solidarietà indennità di disoccupazione e l'indennità di mobilità. A questo sistema si accompagnano misure speciali, messe in atto attraverso deroghe alla normativa vigente, in favore di lavoratori che appartengono a settori non tutelati dalle misure sopra descritte o che non possono più utilizzarle per vincoli legislativi.
L'articolo 19 della legge n. 2 del 28.01 2009 interviene sulla materia degli ammortizzatori sociali, rimodulando alcuni strumenti di sostegno, ampliando in alcuni casi la platea dei destinatari e introducendo alcuni principi di collegamento con la sfera delle politiche attive di competenza regionale.
Inoltre, l'INPS, con circolare n. 39 del 6 marzo 2009, informa sulle modifiche introdotte dall'articolo 19, comma 1, decreto legge n. 185 del 29 novembre 2008, convertito con modificazioni dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2, che ha previsto un potenziamento ed un'estensione degli strumenti di tutela del reddito in caso di sospensione dal lavoro o di disoccupazione.

Le novità principali della circolare riguardano:

  • l'aumento della durata massima del trattamento di disoccupazione ordinaria con requisiti normali erogato in caso di sospensione che viene fissato in 90 giornate;
  • l'aumento della durata massima del trattamento di disoccupazione ordinaria con requisiti ridotti erogato in caso di sospensione che viene fissato in 90 giornate;
  • l'estensione, in via sperimentale, di un trattamento pari all'indennità ordinaria di disoccupazione con requisiti normali per i lavoratori assunti con qualifica di apprendista.

Il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali ha firmato il Decreto Ministeriale - del 19 febbraio 2009 - per l'assegnazione alle Regioni e alle Province autonome delle risorse necessarie ad assicurare ai lavoratori interessati la continuità delle prestazioni e dei trattamenti relativi agli ammortizzatori sociali in deroga, in attesa dell'attuazione dell'accordo tra il Governo e le Regioni stipulato recentemente. L'ammontare delle risorse assegnate e ripartite in via provvisoria sulla scorta del decreto legge anti-crisi, varato nel novembre scorso e convertito in legge a fine gennaio, è pari a 151 milioni di euro.

Alla presenza dell'Assessore regionale alle Politiche del Lavoro Fabio Badiali, è stata siglata l'intesa con le parti sociali per l'utilizzo delle risorse (10 mln di euro) già assegnate in via di anticipazione alla Regione Marche dal Ministero del Lavoro a valere sui fondi della legge finanziaria per il 2009.L'accordo è caratterizzato da due linee di intervento: la prima di sospensione per CIGS - per un massimo di 4 mesi - per sostenere il reddito dei lavoratori di imprese di piccole dimensioni (< 15 dipendenti) che si trovano in uno stato di crisi e, in base alle leggi non possono accedere agli strumenti di tutela ordinari . La seconda è la concessione dell'indennità di mobilità di cui beneficiano normalmente i lavoratori dell'industria che subiscono un licenziamento collettivo. Con questa intesa si accorda anche ai lavoratori che per vari motivi hanno perso il posto di lavoro (licenziamento individuale o plurimo o dimissioni per giusta causa) la possibilità di avere l'indennità di mobilità per un massimo di quattro mesi. Altra novità che va opportunamente segnalata è che entrambi gli strumenti, per la prima volta, possono essere applicati anche a rapporti di lavoro fino ad oggi esclusi anche dagli ammortizzatori sociali in deroga; in particolare gli apprendisti, i lavoratori somministrati, lavoratori a tempo determinato.

Intesa sugli ammortizzatori sociali in deroga
In data 21 aprile 2009 le parti sociali e la Regione Marche hanno apportato modifiche ed integrazioni all'Intesa territoriale-istituzionale siglata il 30 marzo 2009, necessarie a seguito dell'entrata in vigore della legge 9 aprile 2009 n. 22 che ha convertito il DL 10 febbraio 2009, n. 5, recante "misure urgenti a sostegno dei settori industriali in crisi". In particolare, all'art. 7-ter (misure urgenti a tutela dell'occupazione), sono stati approvati alcuni emendamenti anche di carattere procedurale relativi agli ammortizzatori sociali in deroga. Di seguito viene pubblicato il nuovo documento.

Intesa istituzionale territoriale del 21 aprile 2009 Intesa istituzionale territoriale del 30 marzo 2009 e del 21 aprile 2009 - Modifica Accordo aziendale per sospensione/CIGS in deroga Trattamento CIGS in deroga - Mod. I.G.I.15/Str./Crisi Cod. SR47 Integrazione salariale ordinaria/straordinaria e in deroga (CIG o CIGS) - Prospetto per il pagamento diretto (Mod. IG Str Aut Cod. SR41)
L'INPS nazionale ha diffuso il nuovo modello SR 105 (Dichiarazione di Immediata Disponibilità ad un percorso di riqualificazione professionale - DID). Il modello deve essere utilizzato solo in caso di richiesta di pagamento a conguaglio. Nel pagamento diretto la DID è già presente nel mod.SR 41. La dichiarazione di disponibilità dovrà essere resa dal lavoratore all'impresa. L'impresa dovrà mantenere presso di sé i modelli firmati dai lavoratori a disposizione per eventuali controlli e verifiche.

Dichiarazione di Immediata Disponibilità (DID) ad un percorso di riqualificazione professionale e all'adesione di una proposta di lavoro congruo
Linee guida per l'attuazione delle misure di politica attiva a favore di lavoratori destinatari degli ammortizzatori sociali in deroga di cui all'Accordo Stato-Regioni del 12 febbraio 2009 da finanziare con le risorse del POR MARCHE OB. 2 FSE 2007/2013 e prima applicazione delle semplificazioni di gestione e controllo previste con la modifica all'art. 11.3 lett. (b) del Regolamento (CE) n. 1081/2006

Delibera n. 1450 del 21/09/2009
In data 29 settembre 2009 la Regione Marche e le parti sociali hanno sottoscritto un accordo che integra e modifica le intese istituzionali territoriali del 30 marzo e del 21 aprile 2009 e consente ai lavoratori che hanno esaurito il periodo massimo di CIGS di poter usufrire di ulteriori 172 ore (un mese) fino alla fine del 2009. E' inoltre possibile convertire le domande di disoccupazione sospese o respinte dall'INPS in CIGS in deroga con domande da presentare alla Regione Marche in via telematica e cartacea entro il 31.12.09

Ammortizzatori sociali in deroga anno 2009 - Integrazioni e modifiche al testo delle intese istituzionali territoriali del 30 marzo 2009 e del 21 aprile 2009 Dichiarazione di responsabilità 5° mese
In data 5 novembre 2009 la Regione Marche e le parti sociali hanno sottoscritto un accordo che integra e modifica le intese istituzionali territoriali del 30 marzo e del 21 aprile 2009 e del 29 settembre 2009 e consente ai lavoratori che hanno esaurito il periodo massimo di CIGS (692 + 173 ore) di poter usufrire di ulteriori 173 ore (un mese) fino alla fine del 2009.

Ammortizzatori sociali in deroga anno 2009 - Integrazioni e modifiche al testo delle intese istituzionali territoriali del 30 marzo 2009, del 21 aprile 2009 e del 29 settembre 2009 Dichiarazione di responsabilità 6° mese